Archivio | Europa e mondo

Tags: , , , , , , , ,

L’Europa della tecnocrazia e quella dei popoli

Alessandro Morselli* - 12 dicembre 2013

La globalizzazione nella sua versione iperliberista ha prodotto lo svuotamento del potere degli Stati nazionali, dei loro popoli, e l’appropriazione da parte delle tecnocrazie europee di elementi decisionali rilevanti in tema di politica economica. Né a livello globale, né a livello europeo sono state costruite istituzioni e regole per sviluppare processi democratici degni di questo […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

Una politica per crescere: catturare la domanda globale

Sergio Parrinello - 06 dicembre 2013

Quando si pone il problema delle politiche dell’offerta lo si fa solitamente per riproporre ricette di politica economica che invocano il contenimento del costo del lavoro e la riduzione della spesa pubblica. Si è in altri termini posseduti da una versione moderna della Treasury view sposata incautamente da Winston Churchill nel 1929. Eppure progettare politiche […]

Commenti

Tags: , , , , , , , , ,

Il baratto del governo sulla legge di stabilità

Luigi Pandolfi - 25 novembre 2013

A sentire le parole del presidente Letta e del titolare del dicastero dell’economia sembrerebbe che l’Italia abbia deciso di disobbedire ai diktat di Bruxelles in tema di contenimento della spesa, concedendosi qualche licenza dal lato delle politiche espansive finalizzate alla crescita del Pil e dell’occupazione. “La legge di stabilità non si tocca” ha dichiarato con […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

La questione tedesca e quel simpatico di Barroso

Riccardo Realfonzo - 14 novembre 2013

Il presidente della Commissione Europea, Josè Manuel Barroso, deve essere uomo di rara simpatia. Gli indizi a riguardo sono almeno due. Il primo, è che la Commissione presieduta da lui, rampollo della più profonda periferia europea, il Portogallo, ha trovato finalmente il coraggio di aprire una indagine sulla potenza tedesca e il suo sbalorditivo saldo […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

La trappola della liquidità europea

Alessandro Morselli* - 13 novembre 2013

Il governatore della BCE ha abbassato il tasso per le operazioni di rifinanziamento, vale a dire il valore che le banche pagano quando prendono in prestito del denaro dalla BCE, allo 0,25%. Certamente il credito è importante per la ripresa di un’economia, ma soltanto se esso confluisce nel circuito dell’economia reale invece che in quello […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

L’Europa di oggi come quella di Versailles. Un monito degli economisti

Riccardo Realfonzo* - 23 ottobre 2013

C’era una volta la teoria dell’austerità espansiva. Elaborata in una serie di saggi pubblicati su prestigiose riviste internazionali a partire dagli anni ‘90, spesso a firma di economisti italiani, la teoria decantava gli effetti salvifici dei consolidamenti fiscali. Sosteneva che – soprattutto nei Paesi in cui il debito pubblico registrava valori “elevati” rispetto al Pil […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

Lo strano caso del tetto al debito degli USA

Aldo Barba e Massimo Pivetti - 16 ottobre 2013

Anche se alla fine un accordo sarà raggiunto e la situazione verrà sbloccata, la vicenda del possibile tetto all’aumento del debito pubblico USA è emblematica degli esiti demenziali cui possono portare il perseguimento troppo a lungo incontrastato di interessi privati e un altrettanto incontrastato dominio di una cultura economica apologetica. Dal fatto di emettere la […]

Commenti

Tags: , , , , , , , , , ,

Il monito degli economisti

The economists' warning* - 23 settembre 2013

La crisi economica in Europa continua a distruggere posti di lavoro. Alla fine del 2013 i disoccupati saranno 19 milioni nella sola zona euro, oltre 7 milioni in più rispetto al 2008: un incremento che non ha precedenti dal secondo dopoguerra e che proseguirà anche nel 2014. La crisi occupazionale affligge soprattutto i paesi periferici […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

Europa, da sogno ad incubo

Luigi Pandolfi - 09 settembre 2013

Nel novero delle economie europee, quella italiana presenta segni di maggiore affanno, con il Pil ancora contrassegnato dal segno meno dopo 8 trimestri consecutivi. Secondo l’ultima stima di Eurostat[1], nel secondo trimestre 2013 il Pil è cresciuto dello 0,3% sia nell’Eurozona sia nella Ue-27, mentre in Italia si è avuto un -0,2%. Beninteso, il dato […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

Germania e austerità, finita la luna di miele?

Luigi Pandolfi - 25 luglio 2013

Fino a pochi mesi fa, se si chiedeva in giro “a chi giova l’austerità?”, la risposta sarebbe stata scontata: “alla Germania”, ovviamente! La qual cosa non era peraltro priva di fondamento, stanti i livelli dell’economia tedesca in rapporto a quelli del resto d’Europa. Grazie all’euro ed alle politiche di contenimento della spesa pubblica nell’area Ue, […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

Crisi economica e suicidi in Italia

Vittorio Daniele* - 17 luglio 2013

[English version] In uno dei suoi studi più noti, “Le suicide. Étude de sociologie” (1897), Emile Durkheim propose una complessa relazione tra andamento economico e tasso dei suicidi. Secondo il sociologo francese, il tasso di suicidio tenderebbe ad aumentare non soltanto nel caso di crisi recessive, ma anche durante quelle “crisi di prosperità” che determinassero […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

Economic recession and suicide in Italy

Vittorio Daniele* - 17 luglio 2013

In his famous book, “Le Suicide. Étude de Sociologie” (1897), Emile Durkheim examined the relationship between industrial and financial crises and suicide rate. According the French sociologist, however, suicide is a complex social phenomenon, since an increase in suicide rate may be produced not only by economic downturns, but also by “crisis of prosperity” that […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

L’austerità espansiva e i numeri (sbagliati) di Reinhart e Rogoff

Vittorio Daniele - 20 giugno 2013

Se c’è un effetto positivo delle grandi crisi economiche, è certamente quello sulle idee e sulle teorie. Era già accaduto nel ’29 con la Grande depressione, e le sue drammatiche conseguenze sulle vite di milioni di persone, quando i presupposti della visione macroeconomica del tempo rivelarono la loro fallacia. Fu, poi, John Maynard Keynes, con […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

L’euro sta un po’ meglio, l’Europa no

Rosaria Rita Canale - 22 maggio 2013

Non è semplice ordinare le idee e dare una lettura chiara a ciò che è accaduto e sta accadendo in Europa. Si potrebbe affermare però che siamo entrati in una nuova fase con caratteristiche diverse rispetto a quelle di un anno fa. A partire dallo scoppio della crisi e in particolar modo dal 2009 l’Europa […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

Bassa domanda e declino italiano

Stefano Perri - 04 aprile 2013

Il dibattito sul declino prima e la crisi poi dell’economia italiana si è focalizzato principalmente sugli elementi “strutturali” dal lato dell’offerta[1]. Generalmente, al contrario, l’andamento negativo della domanda aggregata è considerato come un fattore congiunturale o di breve periodo. Tuttavia, basta guardare i dati senza pregiudizi per capire che la debolezza della crescita della domanda […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

Al Consiglio europeo l’austerità resta un tabù

Luigi Pandolfi - 27 marzo 2013

Nell’ultimo Consiglio europeo (14 e 15 marzo 2013), a parte le dichiarazioni di principio sulla necessità di favorire la crescita e l’occupazione, non è stato compiuto nessun passo avanti sostanziale sul terreno della revisione dei rigidi vincoli di bilancio e di finanza pubblica imposti agli Stati membri dal Patto di stabilità. Nella sostanza è stata […]

Commenti

Tags: , , , , , , , , ,

Fatica sprecata. Produttività e salari in Europa

Maurizio Donato - 17 marzo 2013

La produttività del lavoro dipende dalle innovazioni tecnologiche, dall’organizzazione della produzione, dalla dimensione e dai settori in cui le imprese operano; il livello dei salari, normalmente oscillante attorno alla sussistenza, dipende dalla forza contrattuale dei lavoratori. Gli stessi dati contenuti nel testo presentato dal presidente della BCE all’ultimo vertice europeo di Bruxelles, se inquadrati in […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

Stabilizzare il debito per arginare l’austerità

Riccardo Realfonzo - 07 marzo 2013

La priorità del futuro governo italiano non può che essere un dialogo nuovo con l’Europa, finalizzato ad arginare le politiche di austerità[1]. Si discute molto in questi giorni sui margini di trattativa che potremmo avere, e spesso vengono avanzate proposte come allentare i vincoli del Patto di Stabilità per gli investimenti e allungare i tempi […]

Commenti

Tags: , , , , , , , , ,

Dopo le elezioni italiane i compiti a casa li deve fare (anche) l’Europa

Sergio Parrinello - 02 marzo 2013

Sono convinto che i risultati delle recenti elezioni politiche in Italia siano un segnale chiaro e potenzialmente positivo per i paesi forti dell’Unione Europea, come la Germania e la Francia. Essi sono anche un ammonimento per quei politici italiani abituati ad usare la metafora “Europa” per demonizzare chi invoca o un cambiamento degli accordi europei […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

La politica industriale europea tra l’austerity e gli obiettivi del 2020

Roberto Romano - 13 febbraio 2013

1. Pur nei limiti dell’impostazione economica e culturale della Commissione Europea[1], l’UE ha proposto delle linee di politica industriale. All’inizio con il libro bianco di Delors, poi con la strategia di Lisbona (2000), con risultati in chiaro scuro, e recentemente con Europa 2020. La crisi del 2007 ha modificato molte consuetudini e cliché culturali. Cresce […]

Commenti