Archivio | Europa e mondo

Tags: , , , , , ,

La mezzogiornificazione europea non si risolve riducendo i salari

Carmen Vita - 17 novembre 2014

In un recente articolo, Krugman propone una «riflessione rivoluzionaria: forse invece di preoccuparci delle innovazioni di rottura faremmo meglio a dedicare più sforzi a fare bene qualunque cosa facciamo»[1]. Krugman sottolinea che la capacità competitiva della Germania dipende dall’elevato livello qualitativo dei beni prodotti, nonostante la «costosissima» manodopera, «per cui la gente è disposta a […]

Commenti

Tags: , , , , ,

USA, Giappone, Europa: politiche economiche alternative a confronto

Pasquale Tridico* - 07 novembre 2014

Durante la crisi economica, iniziata nel 2007, due maggiori sfide sono emerse: l’aumento della disoccupazione, congiuntamente all’aumento del debito pubblico, e la crescente instabilità finanziaria che minaccia lo sviluppo economico. In questo contesto, l’Europa, e l’area Euro in particolare, sembra bloccata in una trappola che causa stagnazione, senza investimenti privati e con policy makers che […]

Commenti

Tags: , , , , ,

Partire dal lavoro per rimettere in moto l’economia

Luigi Pandolfi - 21 ottobre 2014

Crisi, crescita, occupazione. E’ il trinomio che va per la maggiore nell’analisi della “situazione reale” oggigiorno. C’è da chiedersi, però: qual è l’effettiva relazione tra i tre termini? Viene prima la crescita e poi, di conseguenza, l’occupazione oppure è la stessa occupazione che può innescare processi di crescita? Ancora: c’è sempre una correlazione funzionale tra […]

Commenti

Tags: , , , , ,

Understanding US Monetary Policy in the Aftermath of the Financial Crisis

John T. Harvey* - 18 settembre 2014

To evaluate post-crisis Federal Reserve policy it is necessary to understand that Fed officials were faced with problems they did not think could occur. The events of 2007-8 clashed violently with their theoretical model, which is why their earlier actions had done nothing to defuse the situation and their subsequent ones proved largely ineffective. Unless […]

Commenti disabilitati

Tags: , , , ,

Operazione Bird dog

Maurizio Donato* - 13 settembre 2014

Le politiche di riduzione salariale, il ruolo delle valute, il rapporto tra UE e USA sono questioni di attualità eppure non nuove. La loro storia affonda le radici in un periodo lontano e terribile, quello della guerra. L’articolo che segue racconta – in forma sintetica e in parte narrativa – le vicende che portarono all’introduzione nella […]

Commenti disabilitati

Tags: , , , , ,

La sfida economica cinese e la programmazione dello sviluppo

Nicola Lanceni* - 08 settembre 2014

Lo sviluppo costante e, per certi versi sorprendente, della Cina ha, di fatto, attirato sempre più l’interesse del mondo economico e non. Tuttavia, troppo spesso l’approccio alla realtà cinese appare viziato da stereotipi che associano la Cina unicamente alla produzione di massa di beni di consumo. Con riferimento all’analisi delle diverse politiche di esportazione e […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

La crisi economica nell’area balcanica

Klodian Muco* - 28 agosto 2014

La penisola balcanica e stata per lunghi anni un luogo d’incontro e scontro tra culture ed etnie diverse. Le pressioni internazionali da parte delle grandi potenze hanno inciso sulle politiche economiche e di sviluppo dell’area con conseguenze significative: una buona parte degli stati balcanici è ancora oggi caratterizzata da un futuro incerto sia per quanto […]

Commenti disabilitati

Tags: , , , , , ,

Argentina: i “fondi avvoltoio” e il rischio di un nuovo default

Andrés Lazzarini* e Margarita Olivera** - 22 agosto 2014

Mondo assurdo questo in cui abitiamo. Un Paese onora il suo debito estero, ma non gli è consentito di effettuare i relativi pagamenti. Questa è la situazione che affronta l’Argentina dal 1 agosto. Per decisione del giudice Thomas Griesa di New York, i 539 milioni di dollari che l’Argentina aveva depositato dal 30 giugno alla […]

Commenti disabilitati

Tags: , , , , , ,

I problemi dell’industria europea

Francesco Garibaldo - 20 agosto 2014

L’industria europea, a partire da Maastricht, si è progressivamente strutturata come industria sovranazionale sia da un punto di vista strutturale sia territoriale. Essa consiste, infatti, di sistemi di imprese,  ognuno dei quali è organizzato attorno a un’azienda leader che controlla la parte finale del processo produttivo e da un catena di fornitura organizzata a livelli […]

Commenti

Tags: , , , ,

L’Expo di Milano? Lo fanno a New York

Mario Agostinelli* - 18 agosto 2014

“Energia per la vita” è lo slogan che, assieme a “Nutrire il pianeta”, accompagna l’Expo milanese del 2015. Molti di noi si aspettavano una metropoli in mostra per il raggiungimento dei target climatici più ambiziosi: una vetrina di come un Paese che si identifica con la bellezza della natura potesse trarre dalle fonti naturali anche […]

Commenti disabilitati

Tags: , , , , , ,

Gli effetti dell’austerity: un confronto internazionale

Gaetano Perone - 31 luglio 2014

La crisi planetaria degli anni 2008-2014 può essere senz’altro considerata come la più grave depressione economica degli ultimi 70 anni, seconda solo alla violenta recessione globale generata dal tracollo finanziario della Borsa di Wall Street nel 1929.  Le conseguenze della deflagrazione della gigantesca bolla immobiliare statunitense – palesatasi attraverso l’insolvenza dei mutui subprime (mutui caratterizzati […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

Dal referendum anti-austerity la spinta a ripensare l’Europa

Luigi Pandolfi - 28 luglio 2014

L’apertura del semestre italiano di presidenza dell’Unione e l’insediamento di Jean-Claude Juncker alla guida della Commissione non hanno introdotto elementi di novità sostanziale nell’approccio alle questioni europee più stringenti. Lo stesso dibattito che si è sviluppato sul tema della crescita non innova il tradizionale cliché sulla “naturalità” delle politiche di rigore. Di più c’è soltanto […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

Anamorfosi dello “spread”

Giuseppe DI Gaspare - 28 maggio 2014

1. Una prospettiva fuorviante. L’anamorfosi costituisce una tecnica di raffigurazione di un oggetto secondo una prospettiva diversa da quella centrale, in modo che l’oggetto principale venga rappresentato in una visione appositamente deformata che lo nasconde. In questo senso, attraverso la focalizzazione univoca della prospettiva sullo spread tra i titoli del debito pubblico dei Paesi dell’Eurozona, si è […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

Uscire o no dall’euro: gli effetti sui salari

Emiliano Brancaccio* e Nadia Garbellini** - 19 maggio 2014

Uno studio sugli effetti salariali e distributivi della permanenza o dell’uscita dall’euro. Il pericolo di una “grande inflazione” in caso di uscita, evocato da Draghi, non trova riscontri adeguati. Ma anche l’opinione secondo cui gli effetti salariali e distributivi di un abbandono dell’euro non dovrebbero destare preoccupazioni è smentita dalle evidenze empiriche. Se si vuole […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

Lo spettro della deflazione e la BCE

Enrico Sergio Levrero* - 16 maggio 2014

1. Sia il Rapporto Annuale della BCE che alcune recenti dichiarazioni di Draghi hanno richiamato l’attenzione sul rischio di una deflazione cumulativa nell’area dell’euro. In sé ovviamente la caduta dei prezzi non è un fatto negativo. Ad esempio, a parità di salari monetari, essa determina un aumento dei salari reali e dunque dei consumi. Inoltre, […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

Arriva il fondo di “redenzione” per il debito in eccesso. Ma tutto dipenderà dall’esito delle elezioni europee

Luigi Pandolfi - 10 maggio 2014

Che nell’ideologia del rigore oggi dominante nel processo di costruzione europea ci fosse una componente “moralistica”, per non dire addirittura religiosa, l’avevamo capito da un pezzo. Dietro la partizione dell’Unione in paesi “virtuosi” e paesi “spreconi” c’è sempre stata, al di là del dato economico e finanziario in senso stretto, un’idea del debito come “colpa”, […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

Potenza e limiti della BCE

Enrico Sergio Levrero* - 06 maggio 2014

1. Ci sono alcune indicazioni circa la potenza ed i limiti della politica monetaria in particolare nell’ambito dell’attuale struttura istituzionale europea che si possono ricavare dal Rapporto Annuale della BCE.[1] La potenza della BCE trova manifestazione negli interventi che dal 2011 ad oggi hanno riportato sotto controllo i tassi dell’interesse nell’area dell’euro evitando di fatto […]

Commenti

Tags: , , , , ,

Dichiarazione globale per il pluralismo in economia

redazione economiaepolitica.it - 05 maggio 2014

Noi di economiaepolitica.it abbiamo accolto l’invito a sottoscrivere l’appello promosso da studenti di Europa e di tutto il Mondo a favore della pluralità della ricerca e dell’insegnamento nell’economia politica perché siamo convinti che sia necessario arginare l’influenza del mainstream neoclassico-liberista che continua a fornire una giustificazione culturale alle politiche di austerità in Europa e in […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

Le conseguenze della crisi per le famiglie e le imprese

Monica Montella, Franco Mostacci* - 02 maggio 2014

In assenza di una politica fiscale comune, e privi di sovranità sulla loro politica monetaria e del cambio, gli stati europei, caratterizzati da una struttura economica eterogenea, hanno reagito in maniera differente alla crisi economica. Ciò ha finito per aumentare le differenze tra di essi creando di fatto situazioni di forti vantaggi per alcuni e […]

Commenti

Tags: , , , , , , , , , ,

L’esempio USA: una politica espansiva contro la disoccupazione

Angelantonio Viscione - 30 aprile 2014

L’Italia e l’Unione europea scelgono di affrontare la crisi del 2008 con politiche di austerità, in particolare con tagli alla spesa pubblica, e di ignorare appelli contrari come la Lettera degli economisti che già nel 2010 mette in guardia sulle conseguenze in termini di elevata disoccupazione e sui rischi di tenuta dell’eurozona. Negli Stati Uniti, […]

Commenti