100 miliardi di sottoinvestimento pubblico e deficit di competitività. L’Italia ha bisogno di politiche industriali

Manovra Conte Bis Come conseguenza dell’austerità, dal 2008 l’Italia ha un sottoinvestimento pubblico di oltre 100 miliardi. Occorrerebbe una stagione di politiche industriali e investimenti pubblici per rilanciare la competitività, a cominciare dal Mezzogiorno. Il gap con l’Europa e il…Leggi tutto

Working poor | Lavoro e povertà: le conseguenze della flessibilità

Working poor | In questo articolo si esamina la relazione che esiste fra la liberalizzazione del mercato del lavoro e il numero di lavoratori che vivono in condizioni di povertà assoluta in 15 paesi dell’Unione Europea. Dal punto di vista teorico,…Leggi tutto

Congresso FIOM: Video e relazione di Riccardo Realfonzo su austerità e precarietà

Riccardo Realfonzo interviene come coordinatore della consulta economica della FIOM al Congresso della FIOM-CGIL tenutosi a Riccione dal 12 al 15 dicembre 2018. L’analisi mostra quale sia stato il drammatico sottofinanziamento delle politiche industriali nel decennio successivo alla crisi scoppiata…Leggi tutto

Crisi dell’eurozona, competitività e manovra 2019

Manovra 2019 | Legge di stabilità | Presentiamo di seguito, con alcune note esplicative, le slides della conferenza tenuta da Riccardo Realfonzo al convegno dell’associazione Asimmetrie “Euro, mercati, democrazia 2018”, svoltosi a Montesilvano l’11 novembre 2018. 1. La crisi dell’eurozona L’Unione…Leggi tutto

Un altro spread: competitività e inflazione

C’è un altro spread che dovrebbe preoccuparci oltre a quello sui rendimenti dei debito pubblico: il gap di competitività tra l’Italia e gli altri paesi europei. La necessità di investimenti pubblici e politiche industriali non è più rinviabile.   In…Leggi tutto

Le doppie morali della crisi europea

Sergio Cesaratto ha scritto un bel libro, Chi non rispetta le regole? (Cesaratto 2018), con l’obiettivo di smontare sistematicamente una particolare lettura della crisi dell’Euro, che assolve completamente la classe dirigente politica ed economica tedesca, e scarica per intero la…Leggi tutto

La ripresa e lo spettro dell’austerità competitiva

  Ha fatto notizia in tempi recenti la modesta ripresa del PIL italiano, che nel 2017 dovrebbe attestarsi al +1.5% su base annua e per il quale si prevede una crescita dell’1.8% nel 2018 (dati ISTAT). Non ha fatto altrettanto…Leggi tutto

La competitività italiana: il rapporto della Scuola di Governo del Territorio

1. La capacità di coniugare buona teoria economica, indagini empiriche e sensibilità politica è estremamente preziosa. Ed è anche merce rara soprattutto nel mondo degli economisti. Il Rapporto sulla competitività italiana curato da Riccardo Realfonzo sfata questo mito e mette…Leggi tutto