Gli investimenti e l’attrattività territoriale italiana

Dario Musolino* - 18 Aprile 2014

Cosa sappiamo dell’attrattività territoriale dell’Italia? Quali conoscenze abbiamo dell’attrattività delle diverse aree del paese in quanto possibili localizzazioni di investimenti produttivi? Che l’Italia sia un paese scarsamente attrattivo per gli investimenti è un fatto ormai ben noto, e acquisito. I dati sugli investimenti diretti esteri (IDE)[1], come anche i risultati di studi periodici sulla percezione del [...]

Leggi tutto

Europa e mondo, Nuovi assetti del capitale, Politiche fiscali e di bilancio

The Western World in the Wealth Trap*

Alberto Russo - 22 Aprile 2014

After years of austerity, the economy does not restart, unemployment is rising and government budgets are worsening (even in countries such as Spain with a low public debt-to-GDP ratio before the “financial crisis”). Policy makers have intervened to “save” the capitalist system, even through bank bailouts (thus provoking a consequent increase in public debt). Is [...] Leggi tutto

Commenti

Editoriale, Europa e mondo

I paradossi dell’austerità. La Finlandia nella crisi dell’euro

Patrizio Lainà* - 14 Aprile 2014

[English version] Questo articolo vuole esaminare se le perdite della Finlandia in competitività da costi e i “problemi strutturali” spieghino la scarsa crescita del Paese, e se le politiche di moderazione salariale e austerità fiscale offrano una strada per uscire dalla crisi. Nel 2009 la Finlandia ha fronteggiato una delle sue più grandi contrazioni annuali dell’attività economica, [...] Leggi tutto

Commenti

Editoriale, Lavoro e sindacato

Quella incostituzionale liberalizzazione del contratto a termine

Paola Saracini* - 08 Aprile 2014

Il contratto a termine è di nuovo al centro della scena. Infatti, anche la prima fase del Jobs Act del nuovo Governo (il decreto legge n. 34 del 2014) punta su questo tipo contrattuale, quasi che, attraverso la sua continua revisione, si possano risolvere tutti i problemi occupazionali. A ben vedere – al di là [...] Leggi tutto

Commenti

Editoriale, Europa e mondo, Moneta Banca Finanza

Cos’è il Quantitative Easing e che effetti può avere

Giancarlo Bergamini*, Sergio Cesaratto** - 03 Aprile 2014

La settimana scorsa, alcune dichiarazioni possibiliste di Jens Weidmann, governatore della Bundesbank e membro del consiglio direttivo della Banca Centrale Europea (BCE) con fama di falco, hanno alimentato fra gli operatori dei mercati finanziari l’aspettativa di imminenti misure di stimolo volte a scongiurare i rischi di cali generalizzati dei prezzi e dei redditi (la temuta [...] Leggi tutto

Commenti

Editoriale, Politiche fiscali e di bilancio, Scuola sanità e servizi pubblici, Università e ricerca

Tagli alla spesa pubblica? Una vecchia ricetta

Stefano Perri, Riccardo Realfonzo - 01 Aprile 2014

1. Nella spesa pubblica italiana si annidano sprechi e intollerabili sacche di privilegi. Questa amara considerazione induce molti commentatori a dedurre che la spesa pubblica italiana sia eccessiva e in questo consisterebbe il principale problema della nostra finanza pubblica, secondo alcuni persino la causa originaria della montagna di debito pubblico. Per questa ragione, la spesa [...] Leggi tutto

Commenti

Editoriale, Politiche fiscali e di bilancio, Pubblico versus privato

Per un piano di investimenti pubblici in settori strategici

Monica Montella e Franco Mostacci* - 29 Marzo 2014

I Conti nazionali annuali dell’Istat costringono a tracciare uno scenario macroeconomico e di finanza pubblica tutt’altro che ottimistico. Alla fine del 2013, rispetto al 2008, il Pil al netto delle imposte indirette (il cosiddetto valore aggiunto ai prezzi base) è diminuito del 6,9%. La caduta ha tra le sue cause il crollo degli investimenti fissi lordi, che [...] Leggi tutto

Commenti

Editoriale, Europa e mondo, Nuovi assetti del capitale, Università e ricerca

L’euro dei Nazi e il nostro

Giorgio Gattei* - 24 Marzo 2014

Sembra che la Grande Germania, ritornata soggetto geopolitico egemone in Europa, stia realizzando attualmente la prospettiva immaginata dai politici e dagli economisti nazisti per il loro dopoguerra vittorioso: di rendersi esportatrice netta di merci verso una periferia monetariamente subalterna ad una moneta unica che allora sarebbe stato il marco e adesso è l’euro. Alla metà degli [...] Leggi tutto

Commenti

Editoriale, Politiche fiscali e di bilancio

Più deficit è la via giusta

Riccardo Realfonzo - 16 Marzo 2014

Molti ritengono che il problema principale della manovra annunciata da Renzi consista nell’assenza di adeguate coperture finanziarie*. La questione si pone in realtà in termini opposti: la “svolta” può avere efficacia proprio nella misura in cui essa viene finanziata con l’incremento del deficit. Per comprendere il punto, occorre fare chiarezza su un aspetto gravemente trascurato nel [...] Leggi tutto

Commenti

ALTRI ARTICOLI IN ARCHIVIO