Archivio | Moneta Banca Finanza

Tags: , , , , , , ,

Lo spettro della deflazione e la BCE

Enrico Sergio Levrero* - 16 maggio 2014

1. Sia il Rapporto Annuale della BCE che alcune recenti dichiarazioni di Draghi hanno richiamato l’attenzione sul rischio di una deflazione cumulativa nell’area dell’euro. In sé ovviamente la caduta dei prezzi non è un fatto negativo. Ad esempio, a parità di salari monetari, essa determina un aumento dei salari reali e dunque dei consumi. Inoltre, […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

Potenza e limiti della BCE

Enrico Sergio Levrero* - 06 maggio 2014

1. Ci sono alcune indicazioni circa la potenza ed i limiti della politica monetaria in particolare nell’ambito dell’attuale struttura istituzionale europea che si possono ricavare dal Rapporto Annuale della BCE.[1] La potenza della BCE trova manifestazione negli interventi che dal 2011 ad oggi hanno riportato sotto controllo i tassi dell’interesse nell’area dell’euro evitando di fatto […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

Cos’è il Quantitative Easing e che effetti può avere

Giancarlo Bergamini*, Sergio Cesaratto** - 03 aprile 2014

La settimana scorsa, alcune dichiarazioni possibiliste di Jens Weidmann, governatore della Bundesbank e membro del consiglio direttivo della Banca Centrale Europea (BCE) con fama di falco, hanno alimentato fra gli operatori dei mercati finanziari l’aspettativa di imminenti misure di stimolo volte a scongiurare i rischi di cali generalizzati dei prezzi e dei redditi (la temuta […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

Decreto Bankitalia, Mezzogiorno ancora dimenticato

Sergio Marotta - 07 marzo 2014

Il recente decreto IMU-Bankitalia, la cui conversione in legge ha scatenato a fine gennaio un putiferio nell’aula della Camera dei deputati con durissime contestazioni alla presidente Laura Boldrini, ha conferito un valore economico di mercato a ciò che valore non aveva e cioè le quote di proprietà della Banca d’Italia. Il decreto legge numero 133 […]

Commenti

Tags: , , , , , , , , ,

Gli scenari dell’euro

Enrico Grazzini - 11 gennaio 2014

La Commissione dell’Unione Europea per la prima volta in base al trattato Two Pack della UE ha revisionato la legge italiana di bilancio imponendo al governo Letta di garantire la diminuzione più rapida del deficit pubblico. E’ sempre più chiaro che Parlamento e governo italiano non decidono quasi più nulla della politica economica nazionale. I […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

La trappola della liquidità europea

Alessandro Morselli* - 13 novembre 2013

Il governatore della BCE ha abbassato il tasso per le operazioni di rifinanziamento, vale a dire il valore che le banche pagano quando prendono in prestito del denaro dalla BCE, allo 0,25%. Certamente il credito è importante per la ripresa di un’economia, ma soltanto se esso confluisce nel circuito dell’economia reale invece che in quello […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

Le mille bolle del mercato finanziario

Emiliano Brancaccio e Marco Veronese Passarella - 15 ottobre 2013

Il Nobel per l’Economia 2013 a Fama, Hansen e Shiller per le loro analisi sulla previsione degli andamenti dei mercati finanziari. Sebbene confutata sul piano scientifico, la tesi dei mercati finanziari efficienti continua a dominare la scena politica Gli americani Eugene Fama (Università di Chicago), Lars Peter Hansen (Università di Chicago) e Robert Shiller (Università […]

Commenti

Tags: , , , , , ,

Tanto denaro per nulla. La vertigine della finanza creativa

Luigi Pandolfi - 01 marzo 2013

Rovistando nei materiali analitici e tra le notizie relative a questa speciale crisi economica che sta sconvolgendo le nostre società, mi è tornata alla mente una frase di Karl Marx contenuta nel secondo libro de Il Capitale: “Il processo di produzione appare soltanto come termine medio inevitabile, come male necessario per far denaro. Tutte le […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

Affari e politica. Ciò che insegna il caso del Monte dei Paschi di Siena

Luca Michelini - 17 febbraio 2013

1. Stiamo vivendo i giorni dello scandalo del Monte dei Paschi di Siena. La cronaca è ancora destinata a sorprenderci; come sempre avvenuto, del resto, perché ciò che il potere effettivamente fa, nelle sue manifestazioni politiche ed economiche, è ben lungi dall’essere nell’immaginazione dei critici o anche soltanto degli osservatori, addirittura delle sue vittime. Nonostante […]

Commenti

Tags: , , , , , , , , ,

Rifondare le fondazioni per gestire i beni comuni

Enrico Grazzini - 28 novembre 2012

Da qualche mese si sta sviluppando un furibondo attacco neo-liberista alle fondazioni di origine bancaria, cioè agli enti privati no profit che sono azionisti di riferimento delle maggiori banche italiane. A differenza degli economisti neo-liberisti, noi proponiamo che le fondazioni non cedano il controllo delle banche nazionali (e quindi del risparmio nazionale) ma che siano […]

Commenti

Tags: , , , ,

La “Lettera degli economisti” contro l’austerità del giugno 2010

Economia e Politica - 14 novembre 2012

Economia e Politica condivide le ragioni dello sciopero indetto per oggi dalla European Trade Union Confederation (ETUC) contro le politiche di austerità che continuano a essere sostenute dai governi d’Europa. I risultati di queste politiche sono nefasti. Basti guardare al caso italiano, dove il “fiscal compact” firmato da Berlusconi e l’accelerazione imposta alle politiche di […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

Finanza, spread, pensioni… storie di italica follia

Daniela Venanzi* - 28 gennaio 2012

La finanza aziendale è un’area disciplinare relativamente giovane, nel più vasto ambito degli studi di business, in Italia. Insegna i fondamenti teorici e gli strumenti decisionali per il direttore finanziario di un’azienda, cioè per chi assume decisioni finanziarie, essenzialmente decisioni di investimento e di finanziamento: in breve, come valutare la convenienza di un progetto di […]

Commenti

Tags: , , , , , , , , , , ,

Monti e la salvezza italiana

Riccardo Realfonzo e Antonella Stirati - 22 dicembre 2011

Medicina amara, ma necessaria? Monti ne è convinto, e presenta in Parlamento il conto di una manovra di “risanamento” aspramente restrittiva. Ma ci sono molte ragioni per dubitarne. Infatti, come sostenuto da numerosi e autorevoli economisti (si rinvia a riguardo alla “Lettera degli economisti” del 2010 e al più recente documento contro le politiche di […]

Commenti

Tags: , , , , , ,

Un vincolo di interesse

Maurizio Donato* - 15 dicembre 2011

Molti economisti concordano sull’affermazione secondo cui le condizioni affinché la dinamica debito pubblico/Pil non diventi esplosiva sono tre: una riguarda i comportamenti del settore pubblico, l’altra dipende dalla crescita, cioè dai comportamenti del settore privato e dalle scelte del settore pubblico, e la terza ha a che fare col tasso di interesse che si paga […]

Commenti disabilitati

Tags: , , , , , , ,

Per la reflazione e lo sviluppo

Elio Claudio Cataldi - 15 ottobre 2011

Il fondamento di questa proposta[1] è che è possibile e necessaria una strategia di crescita e di riduzione della disoccupazione che non comporti licenziamenti, riduzione del tenore di vita e dei diritti degli Italiani; e che non occorrano alienazioni di patrimonio pubblico, cui importanti componenti possono invece costituire fondamentali volani di sviluppo. L’esigenza di tornare […]

Commenti

Tags: , , , , , ,

Un’agenzia europea per il rating?

Enrico Grazzini* - 18 settembre 2011

Come rendere realmente indipendenti e quindi possibilmente più veritiere le agenzie di rating che finora hanno sbagliato buona parte delle loro valutazioni e alimentato la speculazione? Una soluzione è semplice ma decisiva: spezzare il legame economico che li lega ai loro committenti e fare in modo che siano pagate non più da chi devono giudicare, […]

Commenti disabilitati

Tags: , , , , , ,

Chi salverà l’America dal debito?

Andrea Terzi* - 12 agosto 2011

1. Chi salverà l’America? Perdite pesanti e pronunciata volatilità nelle borse di tutto il mondo, ma soprattutto più di 22 milioni di disoccupati nell’Unione Europea, quasi 14 milioni negli Stati Uniti, e più di 200 milioni nel mondo (stime ILO), per limitarci alle cifre che non includono lavoratori sotto-occupati e scoraggiati (soprattutto giovani). Questa è […]

Commenti

Tags: , , , ,

I mercati finanziari, braccio armato della politica fiscale europea

Rosaria Rita Canale - 30 luglio 2011

I paesi dell’Unione Monetaria Europea dopo la crisi finanziaria del 2007 possono ritenersi divisi in due blocchi principali sulla base alla loro capacità di rispettare le prescrizioni di politica fiscale derivanti dal Trattato di Maastricht e di ricollocare i titoli pubblici sul mercato. Da un lato i paesi “virtuosi” e, dall’altro, i paesi cosiddetti PIIGS […]

Commenti

Tags: , , , , , ,

Il redde rationem dell’Europa

Sergio Cesaratto - 21 luglio 2011

1. Le giornate nere del debito L’accelerazione della crisi europea è impressionante. Ce lo aspettavamo. L’assenza di politiche europee credibili nei riguardi della crisi dei piccoli paesi periferici ha alla fine generato quello che qualunque persona intelligente poteva prevedere: il contagio a Spagna e Italia. L’aumento dei tassi di interesse sui titoli di questi paesi […]

Commenti

Tags: , , , , , , , , ,

Le agenzie di rating e la politica europea

Antonella Stirati - 11 luglio 2011

La domanda se siano giustificate le valutazioni delle agenzie di rating sul debito pubblico portoghese o sulle banche italiane che si affaccia in questi giorni sulla stampa è una domanda in realtà malposta. Se le valutazioni delle agenzie siano davvero corrette alla fine non è assolutamente rilevante. Di fatto, la funzione di quelle agenzie è […]

Commenti