Il salario minimo in Europa

  Il salario minimo è presente in tutti i paesi europei e costituisce una pietra angolare del modello sociale europeo. Nel Pilastro Europeo dei diritti sociali[1], del resto, oltre ad essere richiamato il diritto a retribuzione eque e sufficienti, sono…Leggi tutto

PIL potenziale e tasso di partecipazione: proposta per finanziare il reddito minimo

  Il dibattito sul PIL potenziale si è recentemente spostato dal concetto teorico alle relative metodologie di stima. Se da un lato emerge una sostanziale uniformità nel considerare il PIL potenziale come il livello massimo di prodotto ottenibile dal pieno…Leggi tutto

Polanyi, Hayek e le aporie del reddito di cittadinanza

Introduzione Mentre in Italia la discussione è ancora in divenire, dal gennaio 2017 la Finlandia ha iniziato la sperimentazione del reddito di cittadinanza, fissato per l’occasione a 560 euro mensili. Da un primo sguardo emergono modalità di attuazione piuttosto singolari,…Leggi tutto

Reddito di cittadinanza, quali effetti in Italia e in Europa?

1. INTRODUZIONE[1] Recentemente, il dibattito sugli schemi di reddito minimo o di cittadinanza è tornato alla ribalta in Italia, soprattutto perché la recente crisi iniziata nel 2007-08 ha esacerbato notevolmente le condizioni di vita delle persone, ha contribuito in modo…Leggi tutto

Reddito minimo: i problemi aperti e la mancata soluzione del governo

L’obiettivo di un reddito di cittadinanza è non solo poco realistico, ma anche poco interessante, mentre quello di un reddito minimo garantito, inteso come una riforma di ampliamento del welfare, è auspicabile, ma difficilmente sostenibile se non si associa a…Leggi tutto

Buona occupazione e reddito minimo vanno insieme

In questo periodo il reddito minimo garantito è nuovamente al centro del dibattito politico. La premessa necessaria a qualsiasi riflessione sulla politica sociale ed economica è che l’austerità è insostenibile, e che entro il quadro già deliberato per i prossimi…Leggi tutto