Oltre il PIL: col BES nel DEF del MEF?

Il PIL, si sa, è un indicatore imperfetto del benessere di una nazione (Resce 2016). Primo, non considera il patrimonio: se un terremoto rade al suolo una città, il PIL non ne tiene conto; anzi… la ricostruzione fa salire il…Leggi tutto

Corruzione: misurazione e soluzioni alternative

Introduzione La corruzione è un fenomeno pervasivo e nebuloso che, in generale, non desta allarme sociale e, pertanto, resta sommerso fin quando le indagini non lo fanno venire alla luce. In primo luogo la corruzione ha un costo, un costo…Leggi tutto

Andare oltre il PIL – Commento a Giuliano Resce

La proposta di superare l’arbitrarietà dell’aggregazione di indicatori in indici sintetici attraverso la Stochastic Multiobjective Acceptability Analysis (SMAA, Lahdelma et al. 1998; Lahdelma, Salminen, 2001), introdotta su Economia e Politica da Giuliano Resce e da questi utilizzata in relazione agli esiti del…Leggi tutto

Referendum Costituzionale: il dualismo generalizzato boccia la politica che lo ignora

Nel 1934 Simon Kuznets, l’economista ideatore del Prodotto Interno Lordo (PIL), chiarì subito che il PIL non poteva essere una misura di benessere. Alcuni anni dopo Richard Richard Easterlin (1974) mostrò in maniera inequivocabile che la felicità e il reddito non sono…Leggi tutto