Politiche economiche

Politiche economiche

Il PIL, si sa, è un indicatore imperfetto del benessere di una nazione (Resce 2016). Primo, non considera il patrimonio: se un terremoto rade al suolo una città, il PIL non ne tiene conto;...

Recentemente, il commissario straordinario alla revisione della spesa, Yoram Gutgeld, ha dichiarato che la spending review ha prodotto risparmi per 30 miliardi di euro negli ultimi quattro anni. Come lo stesso Gutgeld riconosce, ha...

The view that public debt is a burden on future generations and it must be subject to institutional constraints is based on the notion of public debt as an inflationary overhang. This, on its turn, rests upon a quantity-theoretic view of monetary policy that the past decade has empirically disproved. A deep rethinking of fiscal policy rules is needed.

Dopo aver pubblicato l'articolo sulla moneta fiscale di Bossone, Cattaneo, Costa e Sylos Labini, anche Enrico Grazzini interviene sull'argomento e commenta alcune delle diverse proposte sul campo.    In questo articolo mi propongo di chiarire perché l'architettura...

Sono trascorse poche settimane da quando l’Ufficio Statistiche dell’Unione Europea ha reso pubblici i dati relativi al rilevamento del tasso di occupazione e disoccupazione nell’area della moneta unica e nell’insieme dei 28 Stati Membri...

Tassi di interesse non solo molto bassi ma addirittura negativi; caduta del prezzo delle materie prime e innanzitutto del petrolio; inflazione ridotta a qualche decimale di punto: l'economia contemporanea sembra avvolta in un enigma...

Rural development models so far have failed to explain why development stagnates in certain regions. Focusing on Southern Italy, while financial, social, human, and built capital are inadequately developed, the region is rich of natural and cultural capital. We argue that promoting human, natural, social and cultural capital is the best way to foster development in this area.

Seguici

5,549FansLike
894FollowersFollow
×