La cooperazione tra lavoratori dello spettacolo e la crisi pandemica.

In this paper we present an empirical study on the perception of the cooperative firm among entertainment and performing arts workers. In particular, the study is based on workers belonging to associations established during the first pandemic emergency from Covid-19 in 2020. Our study reveals a perception of deterioration of the cooperative model. At the same time, the participants in our research demonstrate a confidence in the ideal cooperative firm and look with interest at new cooperatives in other working sectors. The data was collected through semi-structured interviews and focus groups with cooperative and non-cooperative associated workers.

L’efficacia della forward guidance giapponese per contrastare la crisi causata dalla pandemia di Covid-19: un’analisi ed una proposta alternativa

Nel presente elaborato, gli autori discutono l’efficacia delle politiche monetarie adottate dalla Bank of Japan (BoJ) per contrastare la crisi economica causata dalla pandemia del virus Covid-19 e, in particolare, si
concentrano sulla forward guidance. La questione è particolarmente rilevante e di immediata e ampia importanza, in un momento in cui i decisori politici stanno adottando misure adeguate per affrontare quella
che probabilmente sarà la più grave recessione della storia.
Lo scopo di questo manoscritto è identificare una valida alternativa di politica fiscale alla forward guidance adottata dalla banca centrale giapponese. Gli autori conducono la propria analisi in considerazione delle
misure già adottate dalla BOJ e dal governo e dei risultati teorici ed empirici, sia propri che di altri studiosi, e, dopo aver evidenziato che questo particolare strumento di policy potrebbe rivelarsi inadeguato ad impedire
che il Paese si trovi in recessione e deflazione, suggeriscono che uno stimolo fiscale potrebbe essere più utile a questo scopo. In altre parole, la conclusione a cui giungono gli autori è che la forward guidance è, in
generale, poco incisiva e che, nel contesto attuale, potrebbe essere più appropriato ridurre il carico fiscale complessivo sui consumatori e sulle imprese nazionali.

Più morti dalla crisi che dal covid-19? L’ultima bufala di Trump

Donald Trump Coronavirus: dice che la crisi economica farà più morti del covid-19, e per questo vorrebbe farci tornare tutti rapidamente al lavoro. Ma la sua è una bufala smentita dalla ricerca scientifica in materia. La verità è che per affrontare la tragedia sanitaria ed economica in corso non ci si può limitare a restare chiusi in casa ripetendo che “andrà tutto bene”, né si può invocare un immediato ritorno al “business as usual” come vorrebbero Trump e le confindustrie di mezzo mondo. Bisogna piuttosto comprendere che il coronavirus pone una sfida epocale, che può essere affrontata razionalmente solo con una moderna logica di pianificazione pubblica.