L’Italia, l’Europa e il debito pubblico

Timeo Danaos et dona ferentes (Virgilio, “Non mi fido dei greci, neanche quando recano doni”) 1. Premessa. Immaginate di chiedere un finanziamento a una banca per aprire un’attività. La banca vi concede un credito, ripagabile in varie rate, e grazie…Leggi tutto

L’ascesa della destra e le responsabilità degli economisti progressisti

Premessa Mi pare che la situazione politica del nostro paese possa essere riassunta come segue. Il popolo  è molto arrabbiato con la classe politica e in particolare con il governo: e con ragione, perché il governo non è capace di…Leggi tutto

Manovra: e se il deficit fosse più basso?

Con l’assetto istituzionale attuale dell’eurozona e i suoi vincoli è impossibile ridurre davvero il rapporto debito pubblico – Pil, a meno di continuare a far pagare il conto a salariati, pensionati e a tutte le fasce deboli del Paese.  …Leggi tutto

Una proposta contro la crisi: un milione di addetti nella P.A.

L’elaborazione, tuttora in corso, è stata iniziata nel 2014. Ulteriori dettagli e una documentazione più ampia possono essere richiesti a uno degli autori, preferibilmente a Maria Luisa Bianco, Bruno Contini o Guido Ortona*. Commenti e osservazioni sono molto graditi.  …Leggi tutto