Archivio | Europa e mondo

Tags: , , , , , , , ,

Germania e austerità, finita la luna di miele?

Luigi Pandolfi - 25 Luglio 2013

Fino a pochi mesi fa, se si chiedeva in giro “a chi giova l’austerità?”, la risposta sarebbe stata scontata: “alla Germania”, ovviamente! La qual cosa non era peraltro priva di fondamento, stanti i livelli dell’economia tedesca in rapporto a quelli del resto d’Europa.
Grazie all’euro ed alle politiche di contenimento della spesa pubblica nell’area Ue, […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

Crisi economica e suicidi in Italia

Vittorio Daniele* - 17 Luglio 2013

[English version]
In uno dei suoi studi più noti, “Le suicide. Étude de sociologie” (1897), Emile Durkheim propose una complessa relazione tra andamento economico e tasso dei suicidi. Secondo il sociologo francese, il tasso di suicidio tenderebbe ad aumentare non soltanto nel caso di crisi recessive, ma anche durante quelle “crisi di prosperità” che determinassero una situazione […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

Economic recession and suicide in Italy

Vittorio Daniele* - 17 Luglio 2013

In his famous book, “Le Suicide. Étude de Sociologie” (1897), Emile Durkheim examined the relationship between industrial and financial crises and suicide rate. According the French sociologist, however, suicide is a complex social phenomenon, since an increase in suicide rate may be produced not only by economic downturns, but also by “crisis of prosperity” that […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

L’austerità espansiva e i numeri (sbagliati) di Reinhart e Rogoff

Vittorio Daniele - 20 Giugno 2013

Se c’è un effetto positivo delle grandi crisi economiche, è certamente quello sulle idee e sulle teorie. Era già accaduto nel ’29 con la Grande depressione, e le sue drammatiche conseguenze sulle vite di milioni di persone, quando i presupposti della visione macroeconomica del tempo rivelarono la loro fallacia. Fu, poi, John Maynard Keynes, con […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

L’euro sta un po’ meglio, l’Europa no

Rosaria Rita Canale - 22 Maggio 2013

Non è semplice ordinare le idee e dare una lettura chiara a ciò che è accaduto e sta accadendo in Europa. Si potrebbe affermare però che siamo entrati in una nuova fase con caratteristiche diverse rispetto a quelle di un anno fa.
A partire dallo scoppio della crisi e in particolar modo dal 2009 l’Europa è […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

Bassa domanda e declino italiano

Stefano Perri - 04 Aprile 2013

Il dibattito sul declino prima e la crisi poi dell’economia italiana si è focalizzato principalmente sugli elementi “strutturali” dal lato dell’offerta[1]. Generalmente, al contrario, l’andamento negativo della domanda aggregata è considerato come un fattore congiunturale o di breve periodo. Tuttavia, basta guardare i dati senza pregiudizi per capire che la debolezza della crescita della domanda […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

Al Consiglio europeo l’austerità resta un tabù

Luigi Pandolfi - 27 Marzo 2013

Nell’ultimo Consiglio europeo (14 e 15 marzo 2013), a parte le dichiarazioni di principio sulla necessità di favorire la crescita e l’occupazione, non è stato compiuto nessun passo avanti sostanziale sul terreno della revisione dei rigidi vincoli di bilancio e di finanza pubblica imposti agli Stati membri dal Patto di stabilità. Nella sostanza è stata confermata […]

Commenti

Tags: , , , , , , , , ,

Fatica sprecata. Produttività e salari in Europa

Maurizio Donato - 17 Marzo 2013

La produttività del lavoro dipende dalle innovazioni tecnologiche, dall’organizzazione della produzione, dalla dimensione e dai settori in cui le imprese operano; il livello dei salari, normalmente oscillante attorno alla sussistenza, dipende dalla forza contrattuale dei lavoratori. Gli stessi dati contenuti nel testo presentato dal presidente della BCE all’ultimo vertice europeo di Bruxelles, se inquadrati in una prospettiva […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

Stabilizzare il debito per arginare l’austerità

Riccardo Realfonzo - 07 Marzo 2013

La priorità del futuro governo italiano non può che essere un dialogo nuovo con l’Europa, finalizzato ad arginare le politiche di austerità[1]. Si discute molto in questi giorni sui margini di trattativa che potremmo avere, e spesso vengono avanzate proposte come allentare i vincoli del Patto di Stabilità per gli investimenti e allungare i tempi […]

Commenti

Tags: , , , , , , , , ,

Dopo le elezioni italiane i compiti a casa li deve fare (anche) l’Europa

Sergio Parrinello - 02 Marzo 2013

Sono convinto che i risultati delle recenti elezioni politiche in Italia siano un segnale chiaro e potenzialmente positivo per i paesi forti dell’Unione Europea, come la Germania e la Francia. Essi sono anche un ammonimento per quei politici italiani abituati ad usare la metafora “Europa” per demonizzare chi invoca o un cambiamento degli accordi europei […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

La politica industriale europea tra l’austerity e gli obiettivi del 2020

Roberto Romano - 13 Febbraio 2013

1. Pur nei limiti dell’impostazione economica e culturale della Commissione Europea[1], l’UE ha proposto delle linee di politica industriale. All’inizio con il libro bianco di Delors, poi con la strategia di Lisbona (2000), con risultati in chiaro scuro, e recentemente con Europa 2020.
La crisi del 2007 ha modificato molte consuetudini e cliché culturali. Cresce la consapevolezza […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

Chi paga la crisi e chi ci guadagna

Luigi Pandolfi - 21 Gennaio 2013

La campagna elettorale sta entrando nel vivo, ma, com’era facile prevedere, visti gli attori in campo, i temi veri, quelli che afferiscono al futuro del paese ed alla sua capacità di vincere le sfide che ha davanti, rimangono inspiegabilmente sullo sfondo.
E tra i temi veri, vale la pena ricordarlo, c’è quello che riguarda i nostri […]

Commenti

Tags: , , , ,

La “Lettera degli economisti” contro l’austerità del giugno 2010

Economia e Politica - 14 Novembre 2012

Economia e Politica condivide le ragioni dello sciopero indetto per oggi dalla European Trade Union Confederation (ETUC) contro le politiche di austerità che continuano a essere sostenute dai governi d’Europa. I risultati di queste politiche sono nefasti. Basti guardare al caso italiano, dove il “fiscal compact” firmato da Berlusconi e l’accelerazione imposta alle politiche di […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

Quelle liberalizzazioni incostituzionali

Lorenzo Dorato* - 11 Novembre 2012

Gli obiettivi di liberalizzazione dei mercati (e in subordine logico quelli di privatizzazione) - definiti a partire dalle direttive dell’Unione europea della fine degli anni ‘80, principio anni ‘90 - si sono imposti come preminenti rispetto ad altri obiettivi di politica industriale ad essi divenuti subordinati, a scapito così di quella flessibilità discrezionale e di […]

Commenti

Tags: , , , , ,

I due debiti gemelli dell’Eurozona

Rosaria Rita Canale e Ugo Marani - 16 Ottobre 2012

A seguito della crisi finanziaria del 2007, i paesi dell’Eurozona hanno teso a separarsi in due grossi blocchi a seconda della loro capacità di rispettare i vincoli comunitari dei parametri relativi al disavanzo e al debito pubblico.
L’opinione prevalente, e in primo luogo quella delle istituzioni comunitarie, ha teso, in base a un discutibile criterio di […]

Commenti

Tags: , , , , , , , ,

La guerra dei mercati. Competizione, speculazione e interessi nella crisi dell’eurozona

Maurizio Donato* - 09 Giugno 2012

La domanda che questo articolo si pone è se la correlazione tra rendimenti sui titoli del debito e stabilità dei conti pubblici di un paese  sia sufficientemente robusta da reggere da sola il peso della spiegazione della tempesta che si è abbattuta dalla primavera del 2011 sui titoli pubblici di alcuni paesi europei.
L’ampliarsi del differenziale […]

Commenti

Tags: , , ,

Il programma eterodosso del Front de Gauche

Federica Roà - 01 Giugno 2012

Analizzando l’esperienza del Front de Gauche (FdG) colpisce in primo luogo il coraggio di assumere a base del suo programma l’analisi economica eterodossa, con un risultato che mi sembra ragionevole [1]. Su un piano economico, ad esempio, si individuano le radici dell’attuale crisi economica nella redistribuzione del reddito a favore dei profitti operata negli ultimi […]

Commenti

Tags: , , , , , ,

Il trilemma della politica economica europea

Rosaria Rita Canale - 21 Maggio 2012

Il modello di politica economica sul quale è stata costruita l’Unione Europea rappresenta l’applicazione più fedele – qualcuno che non sia economista alla luce di ciò che sta accadendo direbbe irragionevole  –  delle conclusioni teoriche raggiunte dal paradigma economico dominante. Queste conclusioni possono essere sintetizzate nella negazione della relazione diretta fra spesa pubblica e crescita […]

Commenti

Tags: , , , , , , ,

Una proposta sulla democrazia industriale

Enrico Grazzini* - 14 Maggio 2012

Ci sono molti buoni motivi per proporre la democrazia industriale.
Dodici paesi dell’Unione Europea, soprattutto nell’area renana (Germania, Austria, Olanda, Lussemburgo) e scandinava (Svezia, Norvegia, Danimarca e Finlandia), adottano già per legge sistemi avanzati di corporate governance basati sulla codeterminazione. Uno studio comparativo dell’European Trade Union Institute[1], (il centro di ricerca e formazione della Confederazione dei […]

Commenti

Tags: , , , , , ,

Chi salverà l’Europa dall’euro?

Andrea Terzi* - 30 Marzo 2012

Dopo gli articoli apparsi sull’Economist e sul Washington Post e il reportage di Repubblica, è cresciuto l’interesse per l’economia ‘neo-cartalista’, nota anche con l’acronimo MMT (Modern Monetary Theory). Qui vorrei proporre ai lettori di Economia e Politica una sintesi dei concetti principali di questo approccio ‘eterodosso’ per ricavarne alcune ricette per l’Europa, in alternativa alla visione che domina il […]

Commenti