E noi faremo come Schroeder

In un impegnativo discorso in un meeting al Lingotto svoltosi gli scorsi giorni Walter Veltroni affronta anche alcune tematiche economiche su cui può valere la pena riflettere. L’asse principale della proposta di Veltroni è di “fare come la Germania”, ovvero…Leggi tutto

Gli scenari del teatrino europeo

Il 16-17 dicembre si riunisce in Belgio il Consiglio dei leader europei. Quali sono gli scenari che l’Europa ha di fronte? Alla irrisolta crisi di solvibilità della Grecia si è in questo autunno aggiunta quella dell’Irlanda e a ruota il…Leggi tutto

Cronache dalla crisi

Vale la pena in questo scorcio finale delle vacanze – per gli italiani che se le sono potute permettere – fare brevemente il punto con nostri lettori sull’andamento della crisi e sul dibattito di politica economica. 1. Il fatto più…Leggi tutto

Il suicidio dell’Europa

La situazione europea è gravissima. Nel bel mezzo della maggiore crisi economica degli ultimi 80 anni i governi europei si apprestano a tagliare i bilanci pubblici nella vana speranza di riequilibrarne i saldi. E’ di questi giorni la notizia che…Leggi tutto

Le pensioni di Alesina

Con frequenza ossessiva dalle colonne de Il Sole 24 Ore il tridente Tabellini, Perotti e Alesina attribuisce molti mali del paese alla troppo bassa età di pensionamento, tesi ripetuta da Alberto Alesina nel suo editoriale del 14 marzo. Beninteso, il…Leggi tutto

A sinistra della crisi

Fra gli economisti di orientamento critico vi è ormai un certo consenso sulle dinamiche che hanno caratterizzato il capitalismo mondiale in anni recenti e che hanno condotto alla crisi in corso[1]. In questa nota si riassume per sommi capi tale…Leggi tutto

La riforma del TFR nell’era del giudizio

Il 2008 è stato il primo anno a regime della riforma del TFR introdotta nel 2007. E’ naturalmente facile lasciarsi andare a semplici ironie visti i chiari di luna dei mercati finanziari. Cerchiamo invece di fare una valutazione più complessiva.…Leggi tutto

A destra e a sinistra dell’età pensionistica

Lo scorso novembre la Corte di giustizia europea bocciò le modalità di ritiro differenziato donne/uomini nel comparto pubblico e nella lettera del 13-1-09 il governo si è impegnato a riformare il sistema. A dicembre Brunetta colse l’occasione per avanzare cifre…Leggi tutto