Blockchain per il bene comune? | Economia e Politica

La Blockchain è nata per lo scambio di criptovalute come Bitcoin, ma può essere molto utile anche per affrontare il problema della scarsità dei beni comuni. 1. La ‘novità’ di blockchain Negli ultimi mesi è cresciuta esponenzialmente tra studiosi e…Leggi tutto

Beni comuni e l’inganno della scarsità | Andrea Pannone

Beni comuni | Andrea Pannone Secondo molti economisti i beni comuni necessitano di una precisa regolazione o rischierebbero di esaurirsi presto. Esistono soluzioni alternative? 1. I beni comuni, la tragedia, le forme di regolazione Un’idea ancora molto consolidata tra gli…Leggi tutto

Beni comuni e auto-organizzazione

Anche grazie al pluridecennale lavoro di Elinor Ostrom (1933-2012) ci siamo finalmente liberati dell’idea che i commons siano “una tragedia”. È un’idea che Garret Hardin lanciò su Science nel 1968: se l’uso di un bene è libero allora quel bene…Leggi tutto

Una proposta sulla democrazia industriale

Ci sono molti buoni motivi per proporre la democrazia industriale. Dodici paesi dell’Unione Europea, soprattutto nell’area renana (Germania, Austria, Olanda, Lussemburgo) e scandinava (Svezia, Norvegia, Danimarca e Finlandia), adottano già per legge sistemi avanzati di corporate governance basati sulla codeterminazione.…Leggi tutto

I «beni comuni» tra realtà e utopia

Bisogna essere grati a Toni Negri e Michael Hardt per aver dedicato quest’ultima corposa loro fatica al tema del «comune»[1]. Negli ultimi tempi, infatti, abbiamo assistito al costituirsi di un cospicuo fronte di resistenza intellettuale e popolare intorno alla difesa…Leggi tutto

Il potere della finanza: lezioni dalla Grecia e dall’Europa

La capacità dei mercati finanziari di generare “valore” è legata allo sviluppo di “convenzioni” (bolle speculative) in grado di creare aspettative tendenzialmente omogenee che spingono i principali operatori finanziari a puntare su alcuni tipi di attività finanziarie (vedi A,Orléan, Dall’euforia…Leggi tutto