Eurozona, l’80% del surplus commerciale è tedesco

In Europa, sul fronte macroeconomico, la notizia di questi giorni è che le esportazioni vanno a gonfie vele. In effetti, gli ultimi dati forniti dalla Bce non lasciano spazio ad alcun dubbio: nel secondo trimestre di quest’anno, il saldo delle…Leggi tutto

Flessibilità o domanda aggregata? L’andamento dell’occupazione in Italia

Il tasso di disoccupazione italiano continua ad essere a livelli molto elevati, e negli ultimi anni ha raggiunto i massimi storici da quando l’Istat ne effettua la rilevazione. Il governo d’altra parte continua a cercarne la cura nella riduzione delle…Leggi tutto

Il coraggio di cercare lavoro in recessione

Le statistiche del mercato del lavoro ci stanno segnalando un fenomeno socio-economico del tutto nuovo: il numero dei disoccupati aumenta molto più dei posti di lavoro persi. Per spiegare la cosa occorre occorre muoversi con cautela. Infatti, le statistiche del…Leggi tutto

Il primo maggio del Jobs act

Il mondo del lavoro in Italia è da molti anni in sofferenza, per la stagnazione dei redditi, per la continua perdita di posti di lavoro, per le grandi difficoltà dei disoccupati giovani e meno giovani che non riescono a trovare…Leggi tutto

Apparenza e realtà della crescita economica nelle Repubbliche Baltiche

Le ricette economiche liberiste proposte e avallate dall’UE, sembrano aver trovato la loro massima attuazione proprio nelle tre piccole Repubbliche bagnate dal Mar Baltico, che dopo il collasso [1] del biennio 2008/2009, si sono distinte per ottimi output negli indicatori…Leggi tutto

Partire dal lavoro per rimettere in moto l’economia

Crisi, crescita, occupazione. E’ il trinomio che va per la maggiore nell’analisi della “situazione reale” oggigiorno. C’è da chiedersi, però: qual è l’effettiva relazione tra i tre termini? Viene prima la crescita e poi, di conseguenza, l’occupazione oppure è la…Leggi tutto

L’Occidente nella trappola della ricchezza

[English version] Dopo anni di austerità, l’economia non riparte, la disoccupazione aumenta e i conti pubblici peggiorano (anche in paesi, come la Spagna, con un basso rapporto tra debito pubblico e pil prima della “crisi finanziaria”). I policy maker sono…Leggi tutto

Quando l’Italia voleva sconfiggere la disoccupazione

Può sembrare strano, ma nel corso del Novecento, in alcuni circostanze particolari, l’Italia ha saputo porsi in una posizione tutt’altro che di retroguardia nella sperimentazione di nuove forme di contrasto alla disoccupazione. Penso in particolare a tre momenti, corrispondenti ad…Leggi tutto