Precariato e politiche sociali: quali soluzioni?

“It is from the champions of impossible rather than the slaves of the possible that evolution draws it’s creative force” (Barbara Wootton) In Italia negli ultimi trent’anni per il precariato è stata scelta una “politica per l’inferno” Standing (2011). Una…Leggi tutto

Renzi e Prodi: due diversi programmi economici

I media hanno dato molto risalto alla recente pubblicazione del libro di Matteo Renzi (Avanti. Perchè l’Italia non si ferma, Feltrinelli). Meno attenzione ha suscitato la contemporanea uscita  del libro di Romano Prodi (Il Piano Inclinato. Crescita senza Uguaglianza). Le…Leggi tutto

Eurostat e ripresa occupazionale. Dov’è l’Italia?

Sono trascorse poche settimane da quando l’Ufficio Statistiche dell’Unione Europea ha reso pubblici i dati relativi al rilevamento del tasso di occupazione e disoccupazione nell’area della moneta unica e nell’insieme dei 28 Stati Membri (ivi compresi, cioè, i “gelosi”, o…Leggi tutto

Il dualismo del mercato del lavoro in Italia

La ricerca di una sempre maggiore flessibilità del mercato del lavoro ha notevolmente cambiato le condizioni dei lavoratori, sia dal punto di vista delle tutele legislative e contrattuali connesse allo status di lavoratore, sia dal punto di vista delle concrete…Leggi tutto

Quota salari e investimenti: alcuni effetti delle riforme del lavoro

Non c’è dubbio che i tratti distintivi della crisi che sta vivendo l’Italia possano essere indicati nell’alto tasso di disoccupazione e nella caduta degli investimenti. Ovviamente non si tratta di due fenomeni distinti tra loro: è evidente che bassi investimenti…Leggi tutto

Il primo maggio del Jobs act

Il mondo del lavoro in Italia è da molti anni in sofferenza, per la stagnazione dei redditi, per la continua perdita di posti di lavoro, per le grandi difficoltà dei disoccupati giovani e meno giovani che non riescono a trovare…Leggi tutto

25 ottobre, la battaglia per i diritti continua

La redazione di new.economiaepolitica.it sostiene la manifestazione di oggi a sostegno dei diritti dei lavoratori indetta dalla Cgil. Anche la nostra rivista ha provato a chiarire, con numerosi articoli, che ridurre le protezioni dei lavoratori italiani non serve a rilanciare…Leggi tutto

Le flessibilità che non servono e lo scalpo dell’articolo 18

Introduzione La rappresentazione dell’Ocse dello stato del mercato del lavoro italiano durante la crisi è drammatica. L’Employment Outlook del settembre 2014  lo attesta senza troppe ambiguità. Peraltro nell’intera eurozona la situazione non è molto diversa, se si fa una comparazione con…Leggi tutto