La debolezza teorica del dogmatismo ordoliberale tedesco

In Germania, il dibattito successivo allo scoppio della crisi debitoria nell’Eurozona ha portato alla luce una posizione rigidamente ortodossa, condivisa dalla Bundesbank e dal Ministero delle finanze tedesco, fortemente critica verso la Cancelleria e le istituzioni europee. L’illustrazione probabilmente più…Leggi tutto

Eccesso di risparmio causa della crisi economica?

Nel mio articolo pubblicato a febbraio 2017 su questa rivista affermo esplicitamente che l’ipotesi di un eccesso non temporaneo di risparmio sul volume degli investimenti privati, adottata da molti economisti per spiegare la persistente fase di debolezza dell’economia mondiale[1], sia teoricamente…Leggi tutto

Ripensare la politica fiscale

Finanza, economia reale e politica anti-ciclica Dieci anni fa cominciava a muoversi la colossale frana finanziaria che avrebbe portato, tra l’altro, al tracollo di Bear Stearns e al fallimento di Lehman Brothers, due tra le maggiori banche d’affari del mondo.…Leggi tutto

Stiglitz e le nuove regole dell’economia

Tassi di interesse non solo molto bassi ma addirittura negativi; caduta del prezzo delle materie prime e innanzitutto del petrolio; inflazione ridotta a qualche decimale di punto: l’economia contemporanea sembra avvolta in un enigma per cui l’aumento della ricchezza non…Leggi tutto

Perché la crescita (degli investimenti) non ci salverà

Introduzione E’ opinione consolidata tra economisti, media, istituzioni nazionali e internazionali che la ripresa della crescita (back to the growth) sia la strada maestra per uscire dalla crisi in cui si dibattono dal 2008 le economie moderne, e per aumentare…Leggi tutto

Politiche keynesiane nella zona euro. Impossibili?

L’indeterminatezza della durata dello stimolo dai bilanci pubblici – invocato dai keynesiani per rilanciare l’eurozona – viene usata talvolta per argomentare l’inefficacia, anzi la dannosità nel lungo termine delle politiche di deficit spending. Potrebbe essere vero. Il problema della sostenibilità…Leggi tutto

Lotta alla deflazione? Il compito della BCE è un altro

  Lo spettro della deflazione, il più temuto indicatore di crisi economica, continua ad aggirarsi per l’Europa. In più occasioni il presidente della BCE Mario Draghi ha riconosciuto che le politiche monetarie espansive attuate nei mesi scorsi non sono riuscite…Leggi tutto

Una Eurozona da Draghi?

1. È stupefacente vedere come il governatore della Banca Centrale Europea si dia da fare per evitare che l’Eurozona precipiti nel baratro della deflazione (-0,2% il dato di febbraio per l’area euro[1]) e non ci riesca.     Il pericolo…Leggi tutto